• Telefono

    091 994 11 58

  • Aperto oggi

    08:00 a 18:30

  • Indirizzo

    Via Geretta 2, 6900 Lugano-Paradiso

Prodotto aggiunto correttamente al carrello

Vue

Quantità massima raggiunta

icon-error

Questo prodotto non è disponibile

icon-error

Connessione

Iscrizione

* Campi obbligatori

Recupero password

Evitare il burn-out

I SEGNALI DI ALLARME

Se sottoposto a stress cronico, il corpo soffre: disturbi del sonno, mal di testa, tensioni muscolari, principalmente al collo e alle spalle, ampiezza del respiro ridotta, nodo in gola e pressione sul plesso solare, problemi digestivi, ecc. A livello psichico, preoccupazioni e pensieri ossessivi invadono lo spazio mentale. Sul piano emotivo, vi è una sensazione di stanchezza, che può esprimersi con irritabilità o disinteresse.

 

SOLUZIONI AL LAVORO

I datori di lavoro hanno un ruolo da svolgere nel proteggere i loro dipendenti dal burn-out. Il riconoscimento per il lavoro svolto gioca un ruolo importante perché rafforza l’idea di sentirsi utili, ed è una fonte di motivazione per il lavoratore o la lavoratrice. Anche le sfide motivanti, in una dinamica di evoluzione personale, sono importanti.

 

CAMBIAMENTI SU SE STESSI

Per evitare il burn-out, bisogna lavorare su tutti i fronti: corpo, mente ed emozioni. Sfogarsi per scaricare la tensione, rigenerarsi nella natura e assicurarsi di avere una buona igiene del sonno, nonché una dieta equilibrata. È importante inoltre liberare la mente e le emozioni.

 

Video: Freepik

Testo: Planète Santé / Secondo i consigli di Catherine Vasey, psicologa specializzata in burn-out e autrice di diversi libri sull’argomento

Condividi su: